COS’È

Letteralmente è una soluzione alimentare mirata alla cura dell’obesità e del sovrappeso. Si tratta di una terapia di riabilitazione nutrizionale che agisce prevalentemente sulla massa grassa, permettendo al paziente di raggiungere una rapida e decisiva riduzione del peso ponderale, calcolabile in una media dal 7% all'11% per trattamento.

COME FUNZIONA

Il paziente, sottoposto preventivamente a un checkup metabolico per la diagnostica presso strutture specialistiche, si nutre nell’arco di 10 giorni (24h/24h), attraverso un sondino naso-gastrico, con integratori alimentari essenziali, quali: amminoacidi, proteine, fibre, vitamine e sali minerali.

EFFETTI DELLA TERAPIA

  • crea una chetoacidosi che blocca la fame
  • riduce prevalentemente massa grassa
  • disintossica
  • nutre il cervello e i muscoli

DURATA

Da 8 a 12 giorni per trattamento. La cura si può ripetere, dietro controllo medico, a secondo dell’obiettivo prefissato dopo un minino di 20 giorni.

DOVE

Esclusivamente presso studi medici e strutture sanitarie munite di strumenti specialistici per un’accurata visita metabolica e la diagnostica, per la personalizzazione della terapia e la gestione della cura nel tempo.

BENEFICI

La terapia LSA, oltre ad apportare un colpo decisivo all’obesità e al sovrappeso, produce anche benefici nella sindrome metabolica e nelle patologie croniche correlate quali: il diabete, l’ipercolesterolemia, le cardiopatie, l’ipertensione, le epatopatie, la sindrome delle ipopnee e apnee notturne. Durante la terapia sono state riscontrate anche evidenti e significative migliorie nella qualità della memoria, del sonno, dell’umore e dell’entusiasmo per la forte motivazione crescente, grazie ai risultati ottenuti. Anche la pelle, oltre che i muscoli, hanno evidenziato una notevole tonificazione.

INDICATA

Pazienti che necessitano di riduzione rapida e significativa del peso in vista di operazioni chirurgiche o per altre urgenze.

Pazienti che hanno fallito altre procedure dietetiche e chirurgiche per la riduzione ponderale (dieta, attività fisica, farmaci, pasti sostitutivi, operazioni chirurgiche ecc.).

Pazienti con indice di massa corporea (BMI) particolarmente elevato con indicazioni alla chirurgia dell’obesità, ma con rischio operatorio. In questi casi la metodica viene impiegata a più cicli.

Pazienti già sottoposti a chirugia bariatrica (palloncino intragastrico, bendaggio gastrico) con scarsa complicance e modesta riduzione del peso o recupero del peso ridotto.

CONTROINDICATA

  • Insufficienza renale
  • Disturbi dell’alimentazione
  • Disturbi psichiatrici non adeguatamente compensati.
Dentro ogni uomo grasso c'è un uomo magro che può essere liberato